19.03.2017 20:38

Iniziativa fermiamo i pozzi di petrolio in Basilicata: firma la petizione

Abbiamo lanciato la petizione "Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella: Fermiamo i pozzi di petrolio in Basilicata" e vorremmo sapere se puoi darci una mano aggiungendo la tua firma e divulgando l'appello.

Abbiamo già superato le 4320 adesioni. Il nostro obiettivo è raggiungere più firme possibili. Abbiamo bisogno di tutto il tuo sostegno.

Guarda l'appello di mobilitazione

- del Presidente dell'Ass. ScanZiamo le Scorie Donato Nardiello

- del Comico Dino Paradiso

- le bugie di Descalzi hanno le gambe corte

Puoi saperne di più e firmare la petizione qui: Fermiamo i pozzi di petrolio in Basilicata

Devi sapere che da un sopralluogo effettuato il 10 marzo ed un altro il 13 marzo abbiamo riscontrato (come potete vedere dal video) che il Centro Oli in Val d'Agri (PZ) dell'ENI è stato interessato ancora da una fuoriuscita di olio. Dal 23 gennaio dal pozzetto che avete visto viene prelevato materiale liquido. Dal sopralluogo del 11 giugno 2017 (come potete vedere dal video) sembra che la situazione non sia cambiata. Si recupera l'acqua contaminata per evitare che si disperderla nel fiume Agri e successivamente nella lago del Pertusillo. Chiediamo con forza a tutti di intervenire èer sostenere ogni azione di controllo e monitoraggio affinchè il terreno e le falde intorno al COVA vengano subito bonificati, evitando cosi forme di estensione della contaminazione. Ricordiamo ad un paio di km vi è il lago del Pertusillo.

Grazie per la divulgazione!


 

—————

Indietro


Contatti

Ass. Antinucleare ScanZiamo le Scorie

Via Taranto n. 2
Scanzano Jonico (MT) - 75020


338.7803180